giovedì 30 aprile 2009

punto di fondo a rettangoli scambiati

Uno dei retini che preferisco: la lavorazione in diagonale crea un effetto che mi ricorda le onde del mare.
Si lavora a rettangoli di 2 punti lanciati su 6 fili, in diagonale, spostandosi di 3 fili in altezza al rettangolo successivo.

martedì 28 aprile 2009

uccellino azzurro...

... dove volerai?
 
(ispirazione qui)

giovedì 23 aprile 2009

l'albero

Sono pronta per cominciare un nuovo round robin, veramente ora che ci penso sarà il mio primo round robin! Comunque è un rr un po' diverso dal solito. E' organizzato da Sonia sul forum di ricamo classico, all'interno di un progetto più ampio: il laboratorio sperimentale. Un gruppo di ricamine che provano a reinterpretare il ricamo classico, senza dover per forza attenersi ai dettami tipici del gusto italiano. L’idea è quella di lasciarci andare ad ogni ispirazione, sentendosi libere di utilizzare all'interno dello stesso lavoro materiali diversi, stoffe e filati che non appartengono alla tradizione del ricamo classico, stravolgendo i punti se ci va. Non che siamo stufe del nostro amato ricamo, ma vorremo provare a “guardarlo da altre angolazioni”. E’ un progetto ambizioso, e non sappiamo neppure noi dove ci porterà, se davvero riusciremo a uscire dalle righe oppure se rimarremo all’interno degli schemi classici.

L’albero è il primo progetto di questo laboratorio. Il disegno è di Amalia: una libera interpretazione dell’Albero della Vita di Klimt. Il nostro è diviso in quattro tele, le quattro stagioni. I punti utilizzabili sono tre: festone, catenella e stuoia/couching, con tutte le varianti che si possono creare. Per il punto festone già Sonia ne ha trovate parecchie qui. A rendere ancora più particolare il lavoro è che nessuna vedrà il ricamo precedente: la tela verrà imbastita e la ricamatrice successiva non sarà influenzata dal resto del lavoro. Il risultato sarà un pasticcio (nel senso culinario!?) di gusti e fantasia. Le mie insegnati della scuola di lavoro storcerebbero il naso e non solo, ma, come ha detto una di noi, dopo gli scienziati pazzi arrivano le ricamatrici folli!!!

lunedì 20 aprile 2009

la chiusura del punto quadro

Ho sempre chiuso il punto quadro sul rovescio del lavoro, in orizzontale, passando sotto i punti già fatti:
Poi l'anno scorso alla scuola di ricamo mi hanno insegnato una chiusura molto meno visibile:
si ferma il filo sul rovescio entrando con l'ago verticalmente dal basso verso l'alto, prendendo sia la barretta orizzontale inferiore che quella obliqua, per quattro o cinque punti. Anche questa chiusura non è certamente invisibile, ma decisamente più pulita.
Il mio punto quadro è lavorato dal rovescio, ma penso che questo modo di chiudere si possa adattare anche se viene lavorato dal diritto (come probabilmente andrebbe fatto).

venerdì 17 aprile 2009

questo è l'ultimo... giuro!

(... disse Pinocchio al suo babbo...)
Guardando la collezione di segnalibri di Romina mi sono accorta che ne mancava uno hardanger, e... non ho resistito!

martedì 14 aprile 2009

di corsa... di corsa...

 ... ho ricamato la cifra su lino opalescente belfast
e preparato la cornice con l'aiuto di Amalia
per ringraziare chi ci ha ospitato a Pasqua.

giovedì 9 aprile 2009

fil en poussiere

 
Tutti questi fili colorati mi danno la prova di quanto, in questo periodo, trascuro il mio amato ricamo bianco su bianco...

martedì 7 aprile 2009

L'Aquila e le sue 99 cannelle


C'era una volta un grande mastro muratore che costruì la fontana delle 99 cannelle. La sua opera risultò talmente innovativa e bella che i mandatari gli chiesero se fosse in grado di costruirne un'altra uguale. Alla risposta affermativa il maestro fu ucciso e sepolto nel centro della fontana.

sabato 4 aprile 2009

nelle tonalità del viola...


il mio primo biscornu
per il sal con le amiche di ricamiamo insieme
(tela hardanger a 8 fili, perlè n. 5, motivo da Stella Hardanger)

venerdì 3 aprile 2009

rose e cuori...

... di gesso...

... profumati...
con un'idea copiata da qui io e Marta abbiamo passato una domenica pomeriggio di pioggia.

giovedì 2 aprile 2009

ai bambini piacciono i colori?

A Marta molto
visto come ha voluto il suo segnalibro
per il libro che leggiamo la sera.

mercoledì 1 aprile 2009

ho scoperto l'acqua calda!

Tante volte avevo provato a ritoccare, modificare e creare dei collage con le mie foto, con vari programmi e pessimi risultati. Addirittura una volta, cercando di creare uno scrapbook con photobucket, sono riuscita a cambiare tutti i codici delle foto dell'album, anche di quelle che non avevo toccato. Poi per sbaglio, smanettando con il mio album flicker, mi sono imbattuta in picnik, e tutto è diventato semplice e chiaro. Si possono modificare le fotografie on line, senza registrarsi, si possono prelevare e salvare direttamente sul proprio album, che sia photobucket, flicker, myspace, picasa. Si possono fare collage, e anche "collage stravaganti" con sfondi carini, il tutto con istruzioni passo a passo e soprattutto... in italiano!
Ora posso giocare anche con le mie fotografie!

è arrivato Martino!


Cartamodelli, feltro, taglia e cuci... non sono i miei lavori! Ma quando ho visto quest'orsetto qui non ho saputo resistere pensando a quanto sarebbe stata felice Marta della sua compagnia e ci ho provato (con l'assistenza virtuale della bravissima Sonia). Per semplificarmi la vita ho sostituito i pezzetti di feltro con il ricamo.
E' un po' sverso poverino, ha un orecchio più grande dell'altro. Ma a noi piace molto. E' stato chiamato Martino.